Passa ai contenuti principali

6 Ragioni Per Le Quali L'Home Staging Può Fallire Nel Vendere Una Casa


In nessun altro settore come in quello immobiliare, il modo di dire "la bellezza sta negli occhi di guarda" è più vero. Una casa in stile tradizionale può essere bellissima per qualcuno ma orribile per chi invece preferisce lo stile super moderno. Ma quando si tratta di preparare una casa per essere visitata e -si spera- venduta, l'home staging mette a disposizione arte e scienza per creare un look che possa piacere ad un numero maggiore possibile di potenziali acquirenti. L'unica cosa peggiore di non utilizzare l'home staging per la vostra casa in vendita è quello di trascorrere il vostro tempo e spendere il vostro denaro facendo un lavoro di staging che causa reazioni negative da parte degli acquirenti.

Questo articolo vi presenta alcuni scenari comuni in cui i venditori pensano di avere speso i loro soldi per uno staging fantastico mentre gli acquirenti...beh...la pensano in modo leggermente diverso.

1. Utilizzo di brutti arredi e decorazioni


Un perfetto staging di una casa - fai da te o professionale - include la scelta di mobili che mostrino la casa nella sua luce migliore, e un posizionamento ottimale degli arredi , che rispetti i flussi di traffico e la praticità.

La maggior parte delle volte i venditori non vogliono o non possono permettersi di spendere troppi soldi per l'home staging, e quindi decidono di utilizzare i loro arredamenti, piuttosto che acquistare o noleggiare qualcosa di nuovo.

Ovviamente l'home stager deve rispettare il budget del venditore, che spesso, soprattutto oggi, vende proprio per necessità economiche. Ma detto questo, l'utilizzo di divani vecchi, carte da parati che sono un pugno negli occhi, mobili troppo consumati, è uno dei motivi principali che inducono i visitatori a concentrarsi su quanto brutti siano, perdendo di vista magari altri pregi che può avere la casa.

2. Creazione di temi distraenti


Secondo la International Home Staging Professionals Association, l' Home Staging può essere considerato come una "preparazione di una casa per la vendita in modo che il compratore possa mentalmente muoversi dentro".

L'obiettivo è che gli acquirenti riescano a visualizzare una-nuova-migliorata versione della propria vita che quella casa potrebbe aiutarli a realizzare, quindi il bravo home stager dovrà impostare il suo intervento in modo tale che gli oggetti presenti riescano a comunicare le attività che potrebbero venire svolte o facilitate vivendo in quella casa.

Non è strano per esempio vedere un tavolo per la colazione e alcune sedie in bella vista in un terrazzo, oppure una culla in una stanza adatta ai bambini, o ancora una macchina per i popcorn in un salotto con un televisore che prende una parete intera!

A volte, però, queste scenari possono essere poco adatti alla casa, e creare delle situazioni che, invece che suscitare emozioni piacevoli ai potenziali acquirenti, in realtà distraggono e infastidiscono più di quanto riescano ad aiutare. Un esempio evidente può essere quello di creare uno scenario tipo spiaggia (per esempio ombrellone e piscinetta per bambini) in una terrazza di un appartamento di alta montagna dove la temperatura non sale mai oltre i 15 gradi di massima circa. E' ovvio che difficilmente il visitatore riuscirà a visualizzare quanto sarebbe divertente vedere i suoi bambini sguazzare in quella piscina no?

3. Scarso ordine e pulizia


Se state vivendo in una casa che è sul mercato da lungo tempo, può essere difficile assicurarsi che sia perfettamente intatta in ogni momento, cioè anche ogni volta che un potenziale acquirente vi entra per visitarla. E vi assicuro che basta solo un po' di sporco o di disordine per trasformare l'impressione di un visitatore da molto positiva a terribile. Anche in una casa perfetta, quel po' di disordine che una famiglia può creare in una giornata di vita quotidiana, può essere percepito dagli acquirenti come il peggiore dei difetti.

Anche se la vostra casa in vendita è stata preparata alla perfezione da un home stager, non sottovalutate mai il potere che i mucchi di vestiti, di documenti, di piatti o di giocattoli possono avere di smorzare immediatamente il fantastico effetto creato dall'home staging con duro lavoro e anche con il vostro denaro.

4. Presenza di evidenti lacune negli spazi


A volte, per motivi di budget basso dei venditori, un intervento di home staging può trascurare alcune stanze.

Ma cosa penserebbe il visitatore se entrasse in una casa perfetta fino al salotto e poi arrivasse ad un bagno trascurato del tutto dall'home stager, con piastrelle rotte e sanitari ammuffiti?

Un caso che si verifica spesso è quello di appartamenti lasciati al degrado più completo internamente - magari da eredi di qualche persona anziana che vi ha abitato per moltissimi anni e poi è deceduta - ma hanno la fortuna di trovarsi in un condominio tenuto alla perfezione, con un bel giardino e scale perfette. E vi assicuro che non è così infrequente quest'ultimo caso che io stessa vedo spesso!

Nessuna di queste situazioni è ideale per mantenere la buona impressione iniziale che il visitatore si è fatto.

5. Presenza di lacune multisensoriali


Se la vostra casa è stata preparata alla perfezione per gli occhi ma ha un cattivo odore, è particolarmente calda o fredda, o ha un problema di rumore - musica dei vicini, rumore della superstrada o strani scricchiolii- gli acquirenti potrebbero fissarsi su queste brutte sensazioni multi-sensoriali trascurando quello che i loro occhi stanno vedendo.

6. Home Stager improvvisati


Decorazione di una casa e home staging sono due cose diverse, e questo un home stager professionista dovrebbe saperlo molto bene.

Quindi ok, quel poster in dimensioni reali ed in bianco e nero di Elvis è bellissimo, è arte, e in quel salotto con divano in pelle rossa sta a meraviglia. Ma piacerebbero -Elvis+Divano Rosso- ad una giovane coppia di violinisti? E ad una persona anziana? E ad una famiglia con 2 bambini piccoli?

Voi non state decorando la vostra casa per voi stessi, ma per renderla più gradevole possibile e agli occhi di più persone possibile. Ricordate che i vostri gusti sono personali e indiscutibili ma potrebbero non corrispondere a quelli della maggior parte delle persone che vengono a visitare la vostra casa in vendita.

Quindi, queste sono le 6 ragioni principali per le quali incoraggio

-i venditori con un budget limitato e che non possono permettersi un intervento professionale di home staging e

-i venditori le cui case sono state decorate anche da famosissimi interior designer,

ad avere almeno una consultazione con un home stager professionista per capire quali potrebbero essere le cose che bloccano o ritardano la vendita della loro casa.

Se sei un agente immobiliare o un home stager, sentiti libero di commentare questo articolo o di condividerlo nel tuo sito web o su facebook, per convincere questi venditori ad utilizzare un servizio professionale di home staging per vendere casa velocemente.

Post di: Studio Home Staging Bologna

Post popolari in questo blog

Come Scegliere Il Colore Del Divano

Che lo si chiami divano o sofà, questo grande e confortevole pezzo di arredamento del tuo soggiorno / salotto può avere un grande impatto sulla scelta del colore del resto della stanza. E' una delle prime spese quando si arreda una casa, quindi scegli il divano con attenzione, anche perché, come gli altri pezzi di arredamento principali, il tuo nuovo divano dovrà rimanere con te per molti anni. In questo articolo ti darò alcuni consigli per scegliere il giusto colore del tuo divano.

10 Trucchi Per Rendere Elegante Una Casa Senza Spendere Molto

Avere una casa che sembri lussuosa può essere difficile, specialmente se non hai un budget molto alto. Qui di seguito potrai scoprire 10 dei modi più semplici e meno costosi per rendere la tua casa elegante ed ingannare i tuoi ospiti, che penseranno che tu viva in una casa di fascia alta.

60 Consigli Di Home Staging Per Vendere Casa Velocemente E Per Arredare

Il mercato immobiliare è in lenta ripresa? Chi lo sa! Forse si è solamente stabilizzato su un nuovo livello, e oramai tutti ci siamo abituati al fatto che i tempi e i prezzi di vendita non siano più quelli di qualche anno fa. Ma ogni mercato ha le sue regole. È un ecosistema che va avanti da sé, e non è vero che le compravendite non ci sono più. Semplicemente sono cambiate le regole del gioco. Anni fa si riusciva a vendere casa velocemente, e si vendeva di tutto, a qualsiasi prezzo e in pochi mesi. Alcuni amici agenti immobiliari mi hanno raccontato che avevano i potenziali compratori in lista d'attesa per visitare gli immobili e le file davanti alle porte.