Come Rinnovare Le Cucina Spendendo Poco

Come Rinnovare Le Cucina Spendendo Poco
La cucina è sicuramente tra gli ambienti più frequentati della casa. In questa stanza si trascorrono diverse ore, sia soli che in compagnia. E per questo, se non siamo soddisfatti del look di questo spazio, possiamo sentirci frustrati, soprattutto perché i rinnovamenti possono essere spesso piuttosto costosi.



Ma cosa penseresti se ti dicessimo che puoi cambiare completamente aspetto alla tua cucina, senza spendere troppo denaro? Ti sembra impossibile? Eppure non lo è. Certo non ti vogliamo illudere. Se non hai il budget per cambiare completamente la tua cucina, bisogna che tu almeno abbia la buona volontà di buttarti a capofitto in un progetto fai-da-te. Solo così potrai risparmiare tanto denaro e avere dei risultati strepitosi!

E non dire che avresti la voglia di provare ma non lo fai perché non ne sei sicuramente capace! Perché se segui questa guida, passo dopo passo, potrai anche tu rinnovare il look della tua cucina spendendo davvero poco.

Quindi, ricapitolando. Vuoi sapere come rinnovare la tua cucina spendendo poco? Ti rispondiamo subito con questo schema:

  1. Ritagliati un po' di tempo per il fai-da-te
  2. Acquista i prodotti per rinnovare le ante della cucina che ti elenchiamo qui di seguito
  3. Segui la nostra guida passo dopo passo per rinnovare la tua cucina in maniera semplice ed economica

e ti possiamo garantire che la stanza più frequentata della casa cambierà decisamente aspetto. E senza acquistare mobili o elettrodomestici costosi.

Come rinnovare la cucina spendendo poco


Cambia la tua cucina in modo economico
(Credito foto: theturquoisehome.com)

In linea generale, quello che faremo è cambiare il colore alle ante e sostituire maniglie e pomelli. Tutto qui? Ebbene sì. Ti possiamo assicurare che funziona ... la tua cucina cambierà completamente aspetto con una spesa minima!

Per cambiare il colore delle ante, esistono vari metodi. Uno è quello dell'applicazione della pellicola adesiva per mobili, che vedremo in un'altra guida. Il secondo metodo è proprio quello che imparerai qui, e che consiste nella verniciatura. Per quel che riguarda invece la sostituzione di maglie e pomelli, ti spiegheremo come fare, ma se non li vuoi sostituire, puoi comunque dar loro un look completamente nuovo usando la tecnica del decoupage.

Non ti spaventare per il lavoro che ti attende! Certo se puoi permetterti mobili nuovi oppure hai il budget per assumere un professionista, ti puoi certamente risparmiare ore di lavoro. Ma in caso contrario ti assicuriamo che non devi rinunciare ad avere una cucina rinnovata. Chiunque tu sia, uomo, donna, giovane, anziano, puoi tranquillamente svolgere questo compito da solo. Devi solo avere la buona volontà di farlo e qualche ora libera ... meglio un fine settimana libero!

Quindi, non scoraggiarti, leggi questa guida e anche tu potrai rinnovare la tua cucina spendendo veramente poco.

Occorrente


Ecco che cosa ti serve utilizzando il nostro metodo per rinnovare la cucina spendendo poco:




I prodotti che ti consigliamo li trovi qui di seguito, ma se preferisci puoi acquistare prodotti equivalenti anche in un negozio vicino a casa oppure sempre online.





Prima di iniziare


Proteggi la tua area di lavoro
(Credito foto: RustOleum)

Prepara la tua area di lavoro. Scegli uno spazio ben ventilato e ricopri tutto bene con teli trasparenti per evitare di sporcare con gli schizzi di vernice.

Procedimento


FASE 1: Rimuovi ante


Rimuovi le ante
(Credito foto: diynetwork.com)

Con un cacciavite, svita ogni anta e rimuovila dalla sua posizione.

Appoggiala sul tuo piano di lavoro e attaccaci sopra un pezzo di scotch. Numera le ante e fai uno schizzo su un foglio di carta della tua cucina e della posizione di ciascuna anta numerata. Avrai meno problemi a rimontare le ante al loro posto

FASE 2: Rimuovi maniglie e cerniere da ciascuna anta


Numera i sacchetti
(Credito foto: lowes.com)

Prendi un sacchetto di plastica per ogni anta. Utilizzando lo scotch, numera i sacchetti come le ante. Svita le maniglie e le cerniere da ciascuna anta e inseriscile insieme alle viti, dentro i rispettivi sacchetti numerati. Così, per l'anta numero 1, riempi il sacchetto numero 1 con le corrispondenti cerniere e maniglie, per l'anta numero 2, riempi il sacchetto numero 2 con le corrispondenti cerniere e maniglie, ecc.

FASE 3 - Proteggi i muri


Proteggi i muri
(Credito foto: RustOleum)

Proteggi il muro e il paraschizzi attorno ai mobili da verniciare con lo scoth. Aggiungi il telo protettivo sul pavimento e sul piano di lavoro della cucina per un'ulteriore protezione.

FASE 4 - Sgrassa le parti da verniciare


Sgrassa le ante
(Credito foto: RustOleum)

Ora che hai preparato bene tutto, la prima cosa che devi fare è quella di sgrassare le parti da verniciare. Questo ti farà risparmiare tempo in quanto non ci sarà bisogno di levigare.

Indossando i guanti in lattice, applica una quantità abbondante di sgrassatore su una spugnetta e pulisci accuratamente ogni anta dei mobili da verniciare e tutte le pareti.

Assicurati di applicare lo sgrassatore in tutti gli angoli. Una volta terminato, rimuovi lo sgrassatore in eccesso con uno straccio umido, quindi pulisci di nuovo con uno straccio asciutto per assicurarti che tutto il prodotto sia rimosso.

A lavoro terminato, i mobili dovrebbero avere un aspetto opaco.

FASE 5: Applica la vernice


Verniciare le ante
(Credito foto: RustOleum)

Verniciare i telai dei mobili
(Credito foto: lowes.com)

Ora puoi iniziare a verniciare le ante e le pareti esterne dei mobili.

Applica i barattoli di vernice e mescola bene con la spatola. Per semplificare la verniciatura, ti consigliamo di versare una piccola quantità di vernice in un contenitore monouso e di lavorare da quello invece che dalla latta principale.

Utilizza un pennello sintetico di alta qualità per applicare uniformemente la vernice, dipingendo nella direzione della venatura del legno.

Rimuovi la vernice che si accumula in eccesso negli angoli e nelle fessure dei mobili con la punta del pennello in modo da ottenere una finitura liscia e uniforme.

Lascia asciugare la prima mano per 2-3 ore, quindi applica una seconda mano.

Segui questi passaggi nelle parti anteriori e posteriori delle ante dei mobili e all'esterno e noi telai delle pareti degli stessi.

I mobili dovranno asciugarsi per almeno 8 ore prima di passare all'applicazione del rivestimento.

FASE 6 - Applica il rivestimento protettivo


Quando tutto sarà perfettamente asciutto, devi applicare la protezione ai mobili che hai appena verniciato. Il rivestimento protettivo fornisce una protezione extra contro macchie e graffi.

Versa un po' della vernice trasparente in un barattolo, mescola bene con la spatola e, con un pennello asciutto e pulito, inizia ad applicare uno strato uniforme sui telai dell'armadio, pennellando nella direzione della venatura del legno.

Il rivestimento si asciuga rapidamente, quindi fai attenzione a non pennellare con troppa forza.

Ripeti questo passaggio sulle ante. Quindi, lascia asciugare completamente le porte e i telai per almeno 12 ore.

FASE 7 - Rimonta le ante


Dopo 12 ore, è possibile reinstallare le porte nei mobili della cucina. Prendi le buste di plastica numerate e prendi ed installa le cerniere corrispondenti allo stesso numero di anta, montando le ante seguendo lo schema che ti sei fatto a mano all'inizio del lavoro.

FASE 8 - Aggiungi nuove maniglie e pomelli


Cambia maniglie e pomelli delle ante
(Credito foto: new.fatare.com)

Una volta che tutte le ante sono tornate al loro posto, aggiungi nuove maniglie e pomelli per completare il look.

Attendere almeno 24 ore prima di utilizzare gli armadi regolarmente.

Il lavoro è finito. Ora goditi la tua cucina trasformata!