Come Arredare Casa Da Soli Senza Prendere Le Misure

Come Arredare Casa Da Soli Senza Prendere Le Misure

Se vuoi trovare una nuova disposizione dei tuoi mobili ma non sai come fare, non ti allarmare. Non è obbligatorio spendere un sacco di soldi per assumere un home stager o un disegnatore di interni. Qui ti sto per suggerire un metodo fai da te per re-disporre i mobili di casa tua nel migliore dei modi. Questo metodo lo chiamo dell'Improvvisazione. In realtà non è una mia invenzione, ma questo sistema è il modo più comune con cui la gente prova un nuovo piano di arredamento. Perfino i decoratori esperti spostano le cose (mobili ed oggetti) fino a che non sono completamente soddisfatti. Quindi non pensare di avere una mancanza di stile se hai bisogno di provare diversi arrangiamenti per vedere quale sia il più adatto. Allora continua a leggere questo articolo per scoprire come arredare una casa da soli senza prendere misure e fare complicate planimetrie.

FASE 1 - Munisciti di alcuni slider e prenditi un po' di tempo per risistemare l'arredamento. Gli slider sono piccoli dischi di plastica dura che puoi posizionare sotto ai mobili pesanti in modo da muoverli facilmente... facendoli scivolare. Li puoi trovare online, in ferramenta o nei negozi di bricolage.

Come Arredare Casa Da Soli Senza Prendere Le Misure
(Foto movingonorganizing.ca)

Per posizionare gli sliders sotto i mobili pesanti potrebbero servire due persone. Mentre una persona alza un angolo, l’altra fa scivolare lo slider sotto la gamba o l’angolo del mobile.

FASE 2 - Libera la stanza il più possibile dai piccoli mobili. Per facilitare l'operazione, puoi lasciare stare i pezzi grandi come il letto, il divano, la vetrina delle porcellane, la panchina, il guardaroba o il tavolo da pranzo, ma posizionali comunque su degli sliders.

FASE 3 - Togli i cavi elettrici dal mezzo. Rimuovi le foto dal muro. Rimuovi i libri dalla libreria.

FASE 4 - Posiziona il mobile più grande. Per decidere dove andrebbe messo, prova a metterlo contro il muro più lungo della stanza. Questa è di solito la soluzione più semplice e vincente. Un'eccezione può essere il tavolo nella sala pranzo, o un divano nel salotto, che messi al centro possono creare un effetto particolare perché interrompono lo spazio.

Come Arredare Casa Da Soli Senza Prendere Le Misure
(Foto doctoroz.com)

Dal momento che le stanze risultano migliori quando i mobili sono staccati dai muri, lascia un po' di spazio tra il muro e il mobile più grande.

FASE 5 - Al momento di posizionare il secondo mobile più grande, considera il punto focale, l’elemento più grande e attrattivo della stanza. Dovrebbe essere visibile non appena qualcuno entra nella stanza, ma dovrebbe anche essere visibile dai più comuni posti a sedere della stanza. In altre parole, se per esempio il punto focale della camera da letto è una bellissima vista esterna, essa dovrebbe essere visibile dal letto. Se il punto focale dell’ufficio è un muro o qualche oggetto particolare, questi dovrebbero essere visibili dalla sedia della scrivania.

Quando il punto focale è il caminetto, organizza i mobili in modo da formare un intimo arco, rettangolare o quadrato intorno ad esso. Le sedie possono stare al lato o di fronte ad esso. La poltrona, il divano o la panchina, possono stare al fianco del caminetto in posizione perpendicolare o possono stare di fronte in maniera diretta, considerando una distanza appropriata.

Se una fantastica vista è il tuo punto focale, fa in modo che i posti a sedere siano in fronte ad essa e lascia la zona di osservazione libera da altri oggetti. Circonda la vista di tende. Assicurati che la vista sia evidente dal punto di entrata più comune della stanza.

Se i mobili non possono guardare il punto focale, puoi ordinarli in modo tale che conducano la vista verso il punto che vuoi.

FASE 6 - Raggruppa i piccoli mobili in modo logico, secondo il loro scopo e la funzione che hai dato alla stanza – sedie con la scrivania, tavolo di fronte al divano, comodini ai lati del letto.

Pensare ai mobili in termini di gruppi piuttosto che individualmente, è la chiave per una sistemazione infallibile. Una sedia di fronte alla scrivania, un poggiapiedi di fronte alla panchetta, un tavolo del caffè di fronte al sofà. Più grande è la stanza, più hai bisogno di raggruppamenti.

Come Arredare Casa Da Soli Senza Prendere Le Misure
(Foto golden-gem.com)

Aggiungi gli accessori più piccoli in modo che stiano vicino ai più grandi. Non mettere un tavolo a piedistallo da solo in un angolo o una piccola libreria da sola alla fine della stanza. Pensa a coppie e terzetti. Pensa a come i piccoli accessori saranno usati e posizionali logicamente.

Non aver paura della sistemazione dei mobili in modo diagonale. Prova un letto o una libreria o un divano in un angolo, di solito a 45 gradi dal muro. Se un mobile è sistemato diagonalmente in una stanza, è meglio aggiungere un secondo mobile, come un divanetto in direzione della scrivania ad angolo, o una panchina parallela al letto diagonale.

FASE 7 - Gli ultimi oggetti da aggiungere alla stanza saranno cose tipo lampade, libri, piante e arte a muro. Questi sono i tocchi finali che fanno sembrare la stanza stratificata ed interessante.

FASE 8 - A questo punto controlla la disposizione della tua stanza facendo 4 semplici test

   >>>Test #1: chiediti se la stanza è funzionale a te, alla tua famiglia ed ai tuoi ospiti. Una delle maniere migliori per valutare una stanza è passarci del tempo e fare attenzione a come la usi e a come ti senti.

Puoi muoverti facilmente attraverso la stanza quando la stai pulendo, e quando la stai utilizzando per le sue funzioni più comuni? C’è qualcosa che emerge ed infastidisce, distrae o è fuori posto?

Se è una stanza degli ospiti, passaci una notte per renderti conto di quanto sia comoda e conciliante. Qual è la vista dal letto? Com'è la luce al mattino? Puoi leggere a letto? Puoi rifarlo facilmente? Il comodino è facile da usare? C’è un posto per sedersi? Un posto per disfare le valigie?

Se stai riorganizzando il tuo salotto, passaci una serata con le tue riviste preferite, il tuo e-reader, o un libro, per vedere se le lampade sono posizionate nel giusto posto. Invita un paio di amici per una chiacchierata, e vedi se ognuno può comodamente parlare e avere un posto per uno snack o una bevuta a portata di mano. La stanza sembra intima e accogliente? Com'è la vista fuori dalla finestra?

   >>>Test #2: Posizionati all'entrata della stanza. La maggior parte della stanza è visibile? La porta si spalanca? Puoi vedere il punto focale? Il percorso attraverso la stanza è visibile?

Cerca l’asse. L’asse è la principale visuale attraverso la stanza. Esso indica movimento e direzione. La visuale deve essere bilanciata in ogni lato attraverso un dettaglio ed un peso uguale. Tutto accade in un solo lato, o c’è un felice e rassicurante equilibrio da destra a sinistra?

  >>>Test #3: Scatta delle foto della stanza da diversi punti di osservazione, ad altezza occhi. Fa sì che il punto focale sia al centro in alcune foto. Fotografalo da dove ti siedi normalmente, e dall'entrata della stanza. Guardare la stanza attraverso una foto ti da una prospettiva nuova di cosa è giusto o cosa è sbagliato della sistemazione.

   >>>Test #4: Capovolgi la tua testa per vedere come appare la stanza. Hai mescolato mobili alti a mobili compatti che vanno diretti al suolo? I mobili più grandi e scuri sono distribuiti nella stanza in modo da bilanciarla? Vedere la stanza in questo modo ti spinge a vedere come il peso ed il colore sono distribuiti. Una buona organizzazione apparirà buona perfino quando siamo capovolti!