7 Trucchi Per Organizzare Una Perfetta Open House Immobiliare


Negli USA si chiama "Open House", in Italia potremmo chiamarla "Porte Aperte". Rimane il fatto che, nonostante praticamente tutti gli agenti immobiliari italiani ancora si ostinino a non utilizzarla, questa è sicuramente una delle migliori strategie per vendere casa velocemente anche in questo periodo di crisi del mercato immobiliare.


Volete sapere di cosa si tratta? Allora continuate a leggere questo articolo.

L' Open House Immobiliare consiste nell'aprire le porte di una casa in vendita permettendo l'entrata libera di più visitatori in un determinato giorno e in un determinato orario, invece che fissare vari appuntamenti per le visite con diversi potenziali acquirenti.

Ma quali sono i segreti per creare un Open House vincente? Come potete essere sicuri che i visitatori che entrano siano potenziali acquirenti?

Avete già fatto tutto quello che dovevate fare. Ordinato, pulito, aggiustato e creato la giusta atmosfera. Ma perché questo evento abbia successo, perché attiri veri potenziali acquirenti, occorre conoscere qualche altro trucchetto.

Ecco i migliori 7 consigli provenienti da professionisti che da anni si occupano dell'organizzazione di Open House.


1. Utilizzate l' High Tech

Assicuratevi che il vostro agente, se ne utilizzate uno, oppure voi stessi, pubblicizzi adeguatamente l'evento nei siti web più popolari come Immobiliare.it, Bakeka.it, Subito.it e Casa.it, ma anche nei giornali locali.

L'annuncio deve avere necessariamente un aspetto professionale. Ciò significa inserire non solo una foto o due della casa dopo l'Home Staging, ma inserire molte foto e di ottima qualità.


2. Risparmiate carta, risparmiate denaro

La tecnologia può farvi anche risparmiare soldi. Secondo il consiglio di Pat Vredevoogd Combs, ex presidente della National Association of Realtors e vice presidente di Coldwell Banker AJS Schmidt in Grand Rapids, Mich, preparare materiale come volantini e brochure da distribuire alle persone è una perdita di tempo e di denaro.

"Oggi le persone", sostiene, "sono più propense a leggere materiale online, soprattutto con gli smartphone."

Comunque Combs confessa di preparare sempre qualche brochure da tenere sulla scrivania e da consegnare a mano a quelle persone che non hanno l'accesso ad Internet.


3. Utilizzate anche la Low Tech

Volete aumentare le visite al vostro Open House Immobiliare spendendo poche euro in più?

Cambiate il cartello esposto nella casa in vendita da "Vendesi" a "Open House" esattamente una settimana prima dell'evento.

Oggi oramai di cartelli "Vendesi" se ne trovano ovunque e nessuno li nota più, ma scrivendo Open House, e aggiungendo altri dettagli come per esempio "Sabato e Domenica Porte Aperte ecc", attirerete l'attenzione di un sacco di persone e tra queste sicuramente ci sarà anche un compratore seriamente motivato.


4. Arruolate i vicini

L'ultima cosa che si può desiderare quando si spalancano le porte di casa propria ai visitatori, è avere qualche vicino di casa annoiato che curiosa dentro ai nostri armadi.

Ma secondo qualche illustre agente immobiliare, questa non è una cosa così negativa.

"Il vicinato è la forza di vendita più importante", dice Combs. "Così è consigliabile farseli alleati. Invitateli all'Open House e loro lo diranno ad amici e parenti. Sono i miei più preziosi collaboratori!"

Se volete che la maggior parte di loro lo sappiano, oltre all'insegna potete anche inviare volantini, email dal computer o utilizzare siti come Evites, se rientra nel vostro stile.


5. Create un ambiente neutrale

Qualunque oggetto possediate che sia troppo particolare (per esempio una testa di animale) o personale (le foto di famiglia e i disegni sul frigo), toglietelo dalla vista per tutta la durata dell'evento.

Un muro vuoto aiuta maggiormente i potenziali clienti ad immaginare loro stessi nella casa.


6. Lasciate la casa e prendete i vostri animali domestici con voi

Se avete un agente immobiliare o un consulente di Home Staging che vi seguono in questo progetto e possono presenziare all'evento, la cosa migliore è quella di sparire dalla circolazione con i vostri animali domestici per tutta la durata dell'Open House.

Questo sempre per il motivo che la casa deve essere più impersonale possibile e quindi la vostra assenza aiuterà maggiormente i potenziali acquirenti ad immaginare loro stessi in quella determinata abitazione.


"Raramente funziona per l'acquirente e il venditore incontrarsi prima. Dal punto di vista pratico, quando i compratori arrivano ad un open house, gradirebbero rimanere anonimi. E con il proprietario sul posto, loro non possono parlare con sincerità, né l'uno con l'altro, senza la paura di essere ascoltati."



7. Scelta dell'orario giusto

La maggior parte degli open house sono il sabato, e più spesso la domenica, dalle 13 alle 15 oppure dalle 14 alle 16, dice Combs.

"Io mi raccomando di farli dalle 15 alle 17." dice lei. "Non i giorni lavorativi in quanto i compratori hanno magari già visto altre case e quindi non hanno la mente abbastanza libera, mentre la domenica o al limite il sabato in quell'orario sono più liberi mentalmente e fisicamente da altri impegni, soprattutto immobiliari."

Quindi volete un consiglio? Non fatevi scappare l'occasione di organizzare un Open House Immobiliare. Oltre ad essere divertente, è anche una delle tecniche più potenti al giorno d'oggi per vendere casa velocemente!